notizie
Il Sole 24 ore: Quelle aule troppo distanti dalla realtà
07/04/2015
Notizie

Il Sole 24 ore: Quelle aule troppo distanti dalla realtà

L’Italia si trova, invece, agli ultimi posti sia per la penetrazione di internet a scuola, sia per l’uso di strumenti tecnologici nell’apprendimento, così come per la formazione metodologica e tecnologica degli insegnanti. L’Italia è agli ultimi posti con Polonia, Romania, Grecia, Ungheria e Slovacchia (European Schoolnet, 2013) nel 2015 come nel 2013.
LEGGI LA NEWS
notizie
OggiTreviso: La Finlandia riforma la scuola, via le materie e le lezioni frontali
21/03/2015
Notizie

OggiTreviso: La Finlandia riforma la scuola, via le materie e le lezioni frontali

Mai più un insegnamento suddiviso in materie, ma solo per argomenti. La riforma, la cui attuazione in tutto il paese è prevista per il 2020, prevede anche la fine di quella che in Italia è stata definita come "lezione frontale", con un insegnante di fronte, appunto, a studenti in genere passivi.
LEGGI LA NEWS
notizie
Internazionale: Cari studenti, sono un'insegnante e vi chiedo scusa per la passione che la scuola spegne
12/03/2015
Notizie

Internazionale: Cari studenti, sono un'insegnante e vi chiedo scusa per la passione che la scuola spegne

Cari studenti delle superiori del ventunesimo secolo,

la settimana prossima comincerà un nuovo semestre e mi sento costretta a chiedervi scusa. Nonostante tutti i nostri sforzi, noi insegnanti non siamo riusciti a persuadere quelli che hanno il potere politico a cambiare il nostro sistema educativo. A quanto sembra, non siamo capaci di convincere il nostro premier che investire sulla vostra istruzione andrebbe a vantaggio di tutti noi e non inquinerebbe né l’acqua né l’aria.

LEGGI LA NEWS
notizie
Corriere della Sera: Gli standard europei che la nostra scuola non sa raggiungere
11/03/2015
Notizie

Corriere della Sera: Gli standard europei che la nostra scuola non sa raggiungere

La decisione di rinviare al Parlamento la proposta di riforma sulla cosidetta «Buona scuola» può essere l’occasione per aprire una più ampia discussione su alcuni aspetti essenziali (dopo l’editoriale di Ernesto Galli della Loggia pubblicato ieri dal Corriere ) sul ruolo dell’istruzione in una società avanzata. In un mondo globalizzato, in cui i ragazzi che escono dalla scuola si confrontano con i loro coetanei di tutto il mondo, l’accesso a pari opportunità è essenziale. Nel confronto internazionale, il sistema italiano presenta due gravi svantaggi.
LEGGI LA NEWS
notizie
Corriere della Sera: La Scuola cattiva è questa
08/03/2015
Notizie

Corriere della Sera: La Scuola cattiva è questa

La buona scuola non è solo quella degli edifici che non cascano a pezzi, degli insegnanti assunti e progredenti nella carriera per merito, o delle decine di migliaia di precari (tutti bravi? Siamo certi?) immessi finalmente nei ruoli: obiettivi ovviamente giusti, e sempre ammesso che il governo Renzi riesca a centrarli, visto che specie sui mezzi e i modi per conseguire gli ultimi due è lecito avere molti dubbi.
LEGGI LA NEWS
notizie
VITA: Se la classe è bella, si impara di più
05/03/2015
Notizie

VITA: Se la classe è bella, si impara di più

Uno studio inglese scopre che il rendimento degli alunni delle elementari migliora significativamente se l'aula in cui studiano è bella, vivibile e colorata. Sì a grandi finestre e tinte neutre, no a lavagne enormi ed eccessive stimolazioni visive.

LEGGI LA NEWS
notizie
Corriere della Sera: Studenti italiani in fuga all’estero: in Inghilterra +20% in un anno
24/02/2015
Notizie

Corriere della Sera: Studenti italiani in fuga all’estero: in Inghilterra +20% in un anno

 Le stime più recenti indicano in 600mila le presenze di italiani nelle terre di sua maestà, 44mila arrivi solo nel 2014, in aumento almeno del 50% rispetto all’anno precedente. Professionisti, imprenditori o lavoratori a bassa retribuzione. Ma - sempre più numerosi - anche studenti.

LEGGI LA NEWS
notizie
Corriere della Sera: Dalla «A» alla «D»: ecco i nuovi voti per valutare le competenze
17/02/2015
Notizie

Corriere della Sera: Dalla «A» alla «D»: ecco i nuovi voti per valutare le competenze

In punta di piedi (perché, va premesso, non ci sono risorse extra per accompagnare la novità), entra nella scuola la «Certificazione delle competenze».

Non più (solo) l’accumulo di conoscenze, ma «il modo in cui vengono messe in relazione fra di loro e con il mondo che ci circonda» si legge nella Circolare del Miur (la n.3/2015)

LEGGI LA NEWS
notizie
Radio Mugello: Il futuro umano è creatività, non cinica omologazione
08/02/2015
Notizie

Radio Mugello: Il futuro umano è creatività, non cinica omologazione

La bellezza della vita sociale dipende soprattutto dal gioco e dall’intreccio delle differenze. La terra non è bella solo per la varietà di farfalle e fiori. C’è molta bellezza generata dalle differenze nei modi e nelle forme di fare economia, impresa, banca.

LEGGI LA NEWS
notizie
Repubblica: Buona Scuola, il rebus assunzioni. E c'è chi propone per i nuovi prof un
07/02/2015
Notizie

Repubblica: Buona Scuola, il rebus assunzioni. E c'è chi propone per i nuovi prof un "esame" dopo un anno

Nella maggioranza resta aperta la discussione su come individuare definitivamente i circa 150mila nuovi docenti che la riforma dovrebbe mettere in campo. di SALVO INTRAVAIA

LEGGI LA NEWS