notizie
Studenti sospesi per aver usato lo smartphone in classe: e se invece di sequestrarli, la scuola insegnasse a usarli?
08/11/2015
Notizie

Studenti sospesi per aver usato lo smartphone in classe: e se invece di sequestrarli, la scuola insegnasse a usarli?

22 studenti della scuola media di San Francesco al Campo, nel torinese, sono stati sospesi dopo essere stati scoperti ad usare il cellulare in classe, facendo foto e riprese dei professori per poi pubblicarle su un gruppo whatsapp, dove venivano presi in giro gli insegnanti.
LEGGI IL POST
notizie
Il tuo equilibrio mentale vale più di un 10 e lode
06/11/2015
Notizie

Il tuo equilibrio mentale vale più di un 10 e lode

Il 62% degli studenti vivono in uno stato d’ansia perpetuo. In particolare gli studenti che devono affrontare esami, verifiche o scadenze sono vittime di un’ansia tossica, che può danneggiare l’apprendimento, l’equilibrio mentale e la salute fisica. E allora ci si chiede: vale la pena di rinunciare a tutto questo per dei voti?
LEGGI IL POST
notizie
Io a scuola insegnerei educazione alla gentilezza, un’ora a settimana.
10/10/2015
Notizie

Io a scuola insegnerei educazione alla gentilezza, un’ora a settimana.

Io a scuola insegnerei educazione alla gentilezza, un’ora a settimana. Perché magari la maturità scolastica ci insegna a fare benissimo le equazioni, a scrivere un tema a meraviglia, a tradurre a menadito greco e latino, a parlare le lingue.
LEGGI LA NEWS
notizie
Corriere della Sera: Leggere ad alta voce è buona pedagogia. In classe (e non solo)
05/10/2015
Notizie

Corriere della Sera: Leggere ad alta voce è buona pedagogia. In classe (e non solo)

Solo i metodi semplici hanno valore ed efficacia in queste delicate imprese educative. Davvero basta un bel libro e la voglia di leggerlo ad alta voce: il resto è ipocrisia e provincialismo.
LEGGI LA NEWS
notizie
Corriere della Sera: I prof assunti ai tempi della crisi? Sono più giovani e brillanti
28/09/2015
Notizie

Corriere della Sera: I prof assunti ai tempi della crisi? Sono più giovani e brillanti

I professori assunti in tempo di crisi economica sono migliori di quelli reclutati in altri periodi. Ad assicurarlo è un’indagine condotta da tre studiosi per conto dell’Ufficio nazionale delle ricerche economiche degli Stati Uniti.
LEGGI LA NEWS
notizie
Corriere della Sera: Un bravo prof di matematica insegna a risolvere i problemi. E a sbagliare
14/09/2015
Notizie

Corriere della Sera: Un bravo prof di matematica insegna a risolvere i problemi. E a sbagliare

Per invitare a pensare, spesso basterebbe solo riservare più spazio all’allievo e meno all’insegnante. Stimolare la discussione, anziché assegnare decine di esercizi. E scacciare anche la percezione dell’errore come fallimento.
LEGGI LA NEWS
notizie
Metis42: L'errore non è una colpa
20/07/2015
Notizie

Metis42: L'errore non è una colpa

Ebbene la verità è che l’errore è una grande risorsa, è un motore vero per lo sviluppo della vita e dell’umanità, stimola e arricchisce il nostro apprendimento e la creatività. “L’errore non è una colpa da cui far discendere un giudizio sull’essere e non è neanche il sintomo di una patologia, l’errore è il meccanismo che fa capire a chi ha il compito di aiutare che c’è bisogno di aiuto”.
LEGGI LA NEWS
notizie
Corriere della Sera: studiare Filosofia alle elementari aiuta i bimbi in italiano e matematica
13/07/2015
Notizie

Corriere della Sera: studiare Filosofia alle elementari aiuta i bimbi in italiano e matematica

Costringere un sedicenne ad amare la filosofia? «E’ ammirevole ma è troppo tardi», scrive un editoriale del Times di Londra. La proposta: cominciare alle elementari. Nel Regno Unito, in realtà, 48 scuole hanno iniziato a insegnarla a bambini di 9-10 anni, con risultati eccezionali, secondo un rapporto pubblicato dalla Education Endowment Foundation.
LEGGI LA NEWS
notizie
Corriere della Sera: La scuola è un’aliena. E nessuno si preoccupa di ciò che serve ai ragazzi
30/06/2015
Notizie

Corriere della Sera: La scuola è un’aliena. E nessuno si preoccupa di ciò che serve ai ragazzi

Converrebbe finalmente spostare lo sguardo — senza pregiudizio, bensì con disponibilità e compassione — sui ragazzi seduti dietro i banchi? Sarebbe certo una piccola rivoluzione, come un cambio di paradigma copernicano: invece di tenere fisso al centro il sistema di per sé, con le sue regole e le esigenze di chi vi opera, posare l’ago del compasso su chi deve usufruirne, su chi necessita d’imparare.

LEGGI LA NEWS
notizie
La Chiave di Sophia: “Un bambino, un insegnante, un libro e una penna possono cambiare il mondo” – Malala Yousafzai –
26/06/2015
Notizie

La Chiave di Sophia: “Un bambino, un insegnante, un libro e una penna possono cambiare il mondo” – Malala Yousafzai –

Battersi per i nostri ideali, battersi per la cultura. Battersi per lasciare vita ai libri, alle penne, all’ascolto di coloro la cui fantasia fluttua più della nostra. Ogni bambino ed ogni bambina al mondo devono poter avere il diritto di imparare. Ognuno di loro deve poter diventare, se lo desidera, insegnante delle sue stesse imprese.

LEGGI LA NEWS